giovedì 17 giugno 2010

Plumcake Leggero ai Profumi d'Estate

Una ricetta veloce per un plumcake leggero, ma nutriente, ottimo per cominciare la giornata, o per accompagnare il tè...Perfetto per tutti coloro che, come me, amano dormire fino all'ultimo e rubano tempo alla colazione, infatti questo tortino si conserva perfettamente per alcuni giorni (magari tenendolo in un sacchettino per alimenti, al fresco).

Ingredienti:
150g Farina 00
150g Frumina
100g zucchero (se preferite più dolce aggiungete zucchero)
1 bustina di lievito
1 vasetto di yogurt intero alla pesca
3 uova
due cucchiai di margarina con burro
1 pizzico di sale
1 pugnetto di uvetta sultanina
1 pesca noce
nocciole tritate
un goccino di liquore dolce (io ho usato Cointreau), in alternativa succo di limone.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti (tranne la pesca che taglierete a fettine e lascerete un attimo da parte), partendo dal setacciare le due farine e mescolando le uova con lo zucchero. Unite i due composti e aggiungete poi il burro, il lievito, lo yougurt e il pizzico di sale.
A questo punto potete aggiungere la granella di nocciole (meglio se la fate voi, tritando delle nocciole intere, mantiene meglio l'aroma della nocciola!In alternativa sono ottimi anche gli amaretti!), l'uvetta sultanina che avrete precedentemente fatto rinvenire in acqua tiepida, e una spruzzata di liquore.
Mescolate bene fino ad ottenere un composto abbastanza denso ed elastico, fate attenzione che non ci siano grumi.
Imburrate ed infarinate uno stampo per plumcake e versate una parte di composto sul fondo, dopodiché disponete le fettine di pesca e ricoprite il tutto con il restante impasto.
Infornate a 180° per circa 30 minuti, e comunque finché la superficie non risulterà bella dorata (io faccio sempre anche la prova dello stecchino).
Ottima se servita accompagnata da una purea di frutta fresca e amaretti.
Voilà! Buon appetito!

3 commenti:

  1. Eccomi qui, presente! Anche a casa nostra si cerca di rubare minuti alla colazione per enormi difficoltà ad alzarsi dal letto e anche qui si preparano dolcini a lunga conservazione, salva colazioni! Perciò adesso mi segno il tuo anche se credo che non metterò l'uvetta, preferisco che prevalga il gusto delicato delle pesche! Grazie dell'idea.

    RispondiElimina
  2. mmmmmmmmmm...deve essere una delizia!ciao!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno Elisa Greta,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a far parte di certe rubriche del nostro sito e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

    Silvia
    Responsabile Comunicazione
    Paperblog Italia
    silvia@paperblog.com

    RispondiElimina