martedì 29 dicembre 2009

Crostata al Limone con Meringa ai Semi di papavero

Eccomi tornata dopo diversi giorni di assenza dal blog :)
Vorrei essere molto più presente, ma purtroppo in questo periodo il lavoro mi porta ad essere lontano da casa per periodi piuttosto lunghi, e spesso la connesione internet è un optional!
Prima di cominciare con la ricetta di oggi vorrei augurare a tutti i lettori buone feste!
Avrei voluto postare le ricette tipiche del Natale di casa mia (ricette del mantovano e cremonese)...sarà per l'anno prossimo ;)
Oggi vi propongo una ricetta golosissima adatta a finire in dolcezza una cena un po' sostanziosa o a base di pesce: l'ingrediente principe è infatti il limone, rinfrescante e digestivo.
L'idea per questa ricetta mi è venuta trovando gli alberi di limone di mia madre carichi di frutti (il clima del Garda è favorevole sì, ma lei li tiene bene al riparo!).
Trattasi di una sontusa crostata con base di frolla, cuore di crema al limone (priva di latte e panna, per cui decisamente leggera) e copertura di meringa.
Il procedimento è semplice, ci vuole solo un po' di tempo e un po' di pazienza...

Ingredienti per una torta di 24cm di diametro:

Per la frolla:
300g di farina
180g di burro
150g di zucchero
3 tuorli
scorza grattugiata di 1 limone (bio, non trattato)
un pizzico di sale

Per la crema al limone:
400ml di acqua
scorza di 2 limoni
una bustina di vanillina (se fortunate, vaniglia naturale)
2 tuorli
250 g di zucchero
50g di maizena
30g di farina
succo di 3 limoni

Per la meringa:
5 albumi (restanti dai tuorli usati in precedenza)
2 cucchiai di zucchero a velo
un cucchiaio di semi di papavero
un pizzico di sale

Procediamo:
Impastare tutti gli ingredienti necessari per preparare la frolla e formare una palla che metteremo per mezz'oretta in frigo (io preferisco impastare a mano!).
Iniziamo a preparare la crema mettendo a bollire l'acqua con le scorze di limone e la vanillina. Lasciamo bollire per 10 minuti poi filtriamo e aggiungiamo 250g di zucchero; nel frattempo a parte avremo unito il succo di tre limoni con la farina e la maizena creando un piccolo bolo, il più omogeneo possibile. A questo punto uniamo il bolo di farina e maizena con l'acqua e zucchero, aggiungiamo i tuorli e portiamo a bollore mescolando energicamente con un frustino in metallo.
Quando la crema 'tira', cioè raggiunge la giusta consistenza, posssiamo spegnere il fuoco.
Accendiamo il forno a 180° e inforniamo la base di frolla che nel frattempo avremo steso nella tortiera imburrata e infarinata (ricordandoci di bucherellare la superficie e di coprire con carta da forno) e lasciamo cuocere per circa 30 minuti.
Passato questo tempo estraiamo il dolce e iniziamo a preparare la meringa sbattendo gli albumi con un pizzico di sale e lo zucchero a velo e agiungendo alla fine i semi di papavero. Poi versiamo la crema al limone sulla pasta frolla cotta e sopra spalmiamo la meringa (per un effetto più chic possiamo usare anche la sac à poche!). Inforniamo nuovamente per pochi minuti, sino a quando la superficie della meringa non sarà dorata (tenela d'occhio perché ci vuol poco ad abbrustolire l'uovo!).
Ecco, la torta è pronta! Bon appetit!


giovedì 3 dicembre 2009

Danze Compatte

Eccomi! Dopo svariati giorni di assenza dal blog causa ritmi serrati da lavoro, torno per promuovere un evento che secondo me vale la pena di essere citato: Short Formats.
Si tratta di un festival di danza in formato compatto, short; brevi creazioni coreografiche che vengono presentate negli spazi del CRT Teatro Dell'Arte di Milano, un teatro che ha fatto la storia del teatro d'avanguardia milanese e italiano configurandosi come il centro più importante nel campo della sperimentazione e della ricerca teatrale. Numerosi sono i nomi di artisti importanti che hanno collaborato con questo teatro, contribuendo in maniera significativa all'evoluzione della scena teatrale italiana dagli anni settanta ad oggi: da Kantor a Thierry Salmon, da Eugenio Barba a Pippo Delbono.
Riconosciuto dal 2000 quale 'Ente di Promozione della Danza', il CRT svolge da sempre una intensa attività volta a diffondere la danza contemporanea e di ricerca nel nostro paese e Short Formats è il festival che il CRT dedica allo sviluppo della ricerca coreografica.
Giunto quest'anno alla sua decima edizione il festival è curato da uno dei coreografi di rilievo della scena contemporanea, Roberto Castello, direttore artistico della compagnia Aldes e del centro di formazione e ricerca Spam!.
Nel programma dell'evento Castello ha deciso di affiancare nomi noti e cari agli amanti della danza contemporanea italiana e nomi meno noti di coreografi emergenti. Numerosi gli eventi collaterali che vanno ad arricchire l'offerta tra cui masterclass gratuite, incontri con gli artisti, conferenze, dj set, ricchi premi e cotillons (scherzo!)
Insomma, un programma frizzantino per chi ama l'arte del movimento o per tutti coloro i quali vogliono farsi una serata diversa...L'atmosfera è divertente e i ritmi serrati grazie al lavoro di una meravigliosa macchina organizzativa; tra uno spettacolo e l'altro c'è il tempo per un drink servito al bar all'interno del teatro. E alla fine si balla...tutti!

Short Formats - Festival della Nuova Danza
CRT Tetro Dell'Arte dal 2 al 5 dicembre 2009
Viale Alemagna, 6 - Milano (mm1/mm2 Cadorna)

Per maggiori info e per vedere il programma dettagliato
www.shortformats.it