martedì 10 novembre 2009

Involtini di tacchino con ripieno di mostarda in salsa di nocciole e cioccolato

Ebbene sì...della serie 'Noi delle calorie ce ne freghiamo!'...
Ma ne bastano un paio per sentirsi sazi :)
Direi che è una ricetta golosa, giusta per le fredde sere d'inverno...Sarebbe bello gustare queste prelibatezze seduti in fronte alle scricchiolanti fiamme di un bel camino, ma ci si può anche accontentare di un riscaldamento elettrico!
Notando che in casa avevo ancora del cioccolato fondente usato per la Sacher mi è venuta in mente una ricetta che avevo letto tempo fa e che parlava di 'coniglio al cioccolato'...Ora, non essendo un'amante del coniglio ho deciso di rivisitare la ricetta utilizzando la carne di tacchino, nello specifico la fesa che ho arrotolato ad involtino utilizzando come ripieno un trito di mostarda di Cremona (per intenderci quella di frutta mista intera). Ho accompagnato con sformatini di riso leggero ai piselli (forse bianco è meglio).
Non preoccupatevi se nella ricetta vedrete mischiati cioccolato e aglio, il risultato è davvero ottimo!
Anche il mio ragazzo, che è piuttosto critico e fedele agli abbinamenti consueti, ha decisamente apprezzato :)

Ingredienti (per 8 involtini):
350g di fesa di tacchino a fette
cipolla
carota
30g di cioccolato fondente
nocciole tritate
aglio
alloro
cannella
sale
pepe
vino rosso
farina
olio
un pezzetto di burro
dado
(io con le dosi vado un po' a occhio)

Per gli sformatini:
riso (un bicchiere)
burro
panna
piselli
parmigiano

Procediamo:
Mettiamo le fette di tacchino a marinare in una pentola contenente vino rosso, sale, pepe, alloro, aglio e cannella e lasciamole lì ad insaporirsi per almeno un'oretta.
Quando la marinata sarà pronta potremo iniziare a dar forma ai nostri involtini e a preparare il gustoso sughino (Mi raccomando, non buttate la marinata! Sevirà dopo...)
Gli involtini non devono essere troppo grossi, per cui tagliamo le fette di tacchino in rettangoli di circa 8cmx4cm (che precisione!) e farciamole con della semplice mostarda tagliata a pezzetti piccoli, arrotoliamo e fermiamo con degli stecchini.
Completata questa fase infariniamo e mettiamo a rosolare in olio ben caldo in una casseruola.


Lasciamo rosolare finché gli involtini risulteranno belli dorati. Mettiamo gli involtini in un piatto e lasciamoli da parte un attimo. Nella stessa casseruola fate soffriggere un trito di cipolla e carota con dell'olio e un pezzetto di burro, poi aggiungete un bicchier d'acqua e un dado.
Lasciate stufare per una decina di minuti, poi aggiungete il liquido della marinata (ma non l'aglio che terremo a parte per fare la salsina al cioccolato). A questo punto potete aggiungere gli involtini, una spruzzata di vino rosso e lasciate sfumare un pochino. Intanto fate soffriggere gli spicchi d'aglio (3 sono sufficienti) in un pentolino con dell'olio, quando iniziano ad imbiondirsi toglieteli dal fuoco e schiacciateli ne loro olio caldo aggiungendo anche il cioccolato a pezzetti e un po' di sughino della mostarda (ci vorrebbe anche un goccino di brandy...). Mescolate bene e versate nella casseruola degli involtini. Lasciate cuocere ancora per qualche minuto rigirando gli involtini.
A parte avrete intanto preparato gli sformatini di riso facendo cuocere del riso poca acqua in modo che i chicchi assorbano tutta l'acqua. A fine cottura aggiungete un pezzetto di burro, mantecate. Poi panna, parmigiano e se volete pisellini cotti. Alla fine deve avere una consistenza piuttosto cremosa. Mettetelo negli stampini e pressatelo leggermente. Et voilà...pronto per essere impiattato. Bon Appetit!



Nessun commento:

Posta un commento